Fare la spesa, cucinare, mangiare, decidere cosa fare degli avanzi. Una serie di azioni indipendenti da scelte di potere che non riguardano noi cittadini? Ognuno di tali atti è condizionato da fattori a noi esterni, di cui spesso siamo inconsapevoli: strategie commerciali, mercati internazionali e politiche agricole. Se poi si considerano anche le fasi precedenti – coltivazione, allevamento, preparazione – lo spazio di scelta individuale si riduce ulteriormente. Eppure, che cosa e come mangiare così come che cosa e come coltivare, sono scelte che hanno ripercussioni determinanti sia sull’ambiente che ci sta immediatamente attorno che su territori e continenti lontani. Tuttavia si può anche decidere di essere lievi, come agricoltori e come cittadini.

Ne parleremo sabato 18 maggio alle ore 18:30 nell’ambito del festival Vicino/Lontano a Udine, nel Salone del Popolo di Palazzo d’Aronco, con:

Luca Colombo – agronomo, segretario generale della FIRAB

Andrea Giubilato – tecnico e orticoltore biologico nel Veneziano, docente della Scuola Esperienziale Itinerante di Agricoltura Biologica

Stefania Troiano – Professoressa associata di Economia agraria ed Estimo all’Università di Udine, dove insegna Environmental and Resource Economics